Ansia da Prestazione (7 CAUSE CHE DEVI CONOSCERE)

    0
    825
    Ansia da Prestazione (7 CAUSE CHE DEVI CONOSCERE)

    Cosa è l’ansia da prestazione?
    In quali ambiti si manifesta maggiormente?
    Quali pensieri si nascondono dietro questa, così diffusa, condizione psicologica?

    L’ansia da prestazione è uno stato emotivo di agitazione, tensione, preoccupazione, nervosismo ed irrequietezza che si manifesta prima e durante una performance, compromettendone molto spesso la riuscita.

    Tale condizione, molto comune anche nei più giovani, si sviluppa a partire da un immaginario di fallimento, giudizio e critica  rispetto ai possibili scenari che si potrebbero aprire di fronte all’insuccesso di una prova.

    Caratterizzata da un senso di disagio, preoccupazione e frustrazione rispetto alla possibilità di una resa insoddisfacente, l’ansia da prestazione cela timori la cui origine potrebbe dimorare negli anni dell’infanzia e dell’adolescenza.

    Suddetto stato psicologico, nel corso della vita, può comparire in diversi ambiti:
    sessuale, relazionale, sportivo, lavorativo e scolastico.

    Test Gratuito Ansia e Autostima

    Prescindendo dalla sfera in cui il vissuto ansiogeno si manifesta, la paura di una possibile valutazione negativa potrebbe compromettere la percezione del proprio valore e della propria immagine, suscitando vergogna, autocritica, inadeguatezza ed insoddisfazione verso se stessi.

    Ottenere un risultato riconosciuto da Sé e dagli altri come soddisfacente diviene l’unico modo per contrastare vissuti di inferiorità ed inettitudine.  

    Pur di non sperimentare stati di vergogna ed imbarazzo connessi all’insuccesso, molto spesso vengono messe in atto strategie di evitamento finalizzate all’eludere possibili valutazioni negative, costringendoti ad isolarti e rinunciare a vivere.

    Come mai parlare in pubblico, avere un rapporto sessuale, sostenere una prova sportiva o gestire una promozione lavorativa, possono rappresentare un enorme fonte di disagio?

    Ecco i principali fattori che molto spesso determinano l’ansia da prestazione:

    1TIMORE DEL FALLIMENTO

    Percezione delle proprie competenze, capacità, abilità, qualità e doti inferiori al gruppo dei pari.

    Vi è una distorsione della realtà per cui il proprio valore personale viene considerato come completamente insoddisfacente e disastroso, inducendoti a provare colpa, imbarazzo, vergogna ed umiliazione di fronte a possibili giudizi altrui.

    2AMBIENTE FAMILIARE CRITICO

    Interfacciarsi con figure genitoriali eccessivamente critiche, pretenziose e svalutanti, sviluppa forti vissuti di inadeguatezza e di sfiducia verso le proprie competenze, inducendo a vivere le prestazioni come destinate al fallimento ed alla delusione delle aspettative altrui.

    3AMBIENTE FAMILIARE DI SUCCESSO

    Confrontarsi quotidianamente con un ambiente di alta affermazione culturale, economica o professionale, potrebbe generare un abbassamento dell’autostima legato al timore di non poter essere all’altezza dei modelli familiari di riferimento.

    Stati mentali di insoddisfazione, inadeguatezza e colpa saranno caratterizzanti nell’età adulta, mettendoti nella condizione di dover continuare a dimostrare incessantemente i tuoi meriti, la tua preparazione e le tue competenze.

    4ESPERIENZE INFANTILI DI FALLIMENTO

    Le esperienze sociali della prima infanzia, a scuola o negli sport, sono state insoddisfacenti, sviluppando una percezione di te come meno capace, amabile, intelligente o abile rispetto alle altre persone.

    Il desiderio di non vivere nuovamente umiliazioni, offese o mortificazioni pubbliche, potrebbe averti indotto ad evitare situazioni o prestazioni sociali.

    Le performance rappresentano dunque importanti fonti di stress a cui faresti volentieri a meno.

    5TIMORE DEL GIUDIZIO SOCIALE

    Alla luce di una considerazione molto bassa del proprio valore personale, ogni prestazione potrebbe essere accompagnata dal marcato timore del giudizio altrui, atto a confermare pubblicamente la tua inadeguatezza ed i tuoi demeriti.

    Esporsi a tale umiliazione indurrebbe inoltre sgradevoli vissuti di pubblico imbarazzo, disagio e turbamento.

    6STANDARD ELEVATI

    Nella tua vita, già dalla prima infanzia, niente sembra andare mai abbastanza bene…
    Nulla sembra gratificarti mai completamente…

    Vivere con l’idea di dover sempre primeggiare ed essere perfetto agli occhi altrui, rappresenta una importante forte di ansia, stress e pressione che nessun traguardo raggiunto sembra poter mai lenire.

    Il desiderio di infallibilità si sviluppa, spesso, in risposta a sentimenti di inadeguatezza, esclusione sociale e difficoltà nell’esprimere i propri vissuti emotivi.

    7SENSO DI INADEGUATEZZA

    Vivi con la convinzione che dentro di te ci sia qualcosa che non va…
    Qualcosa che sicuramente deluderà tutti coloro che ti sono intorno.

    La sensazione di essere indegno di amore e pieno di difetti, potrebbe indurti a pensare che sia giusto che le persone ti critichino, ti disprezzino o ti rifiutino.  

    Una percezione molto negativa di Sé potrebbe indurre a stati depressivi ed isolamento sociale.

    Test Gratuito Ansia e Autostima

    L’ansia da prestazione si sviluppa molto spesso a partire da un morboso bisogno di essere accettati, valutati positivamente, riconosciuti e stimati dagli altri.

    CONCLUSIONI:

    Essere all’altezza di qualunque situazione diviene il principale scopo di vita, irrinunciabile ed indeclinabile.

    Nel caso in cui il nostro valore personale fosse messo in discussione o potesse essere giudicato negativamente, si innescano vissuti emotivi di tristezza, frustrazione, colpa e delusione verso noi stessi.  

    Al fine di ridurre tali vissuti di disagio legati alla performance è necessario, oltre ad accettare la possibilità di poter fallire, acquisire maggiore fiducia in se stessi, imparando ad ottimizzare le proprie capacità ed abilità personali.

    Lavorare sull’ansia da prestazione, oltre a indurre un miglioramento significativo delle performances, significa non pregiudicare le relazioni sociali, non rimettersi sempre e comunque alle decisioni altrui, incrementare il livello di autostima ed accettare di correre il rischio di affrontare le situazioni temute.

    E’ da stupidi e sciocchi evitare di mettersi in gioco per timore di apparire agli occhi degli altri come stupidi e sciocchi.

    Il Cambiamento è Sempre Possibile!

    Test Gratuito Ansia e Autostima

    LASCIA UN COMMENTO